×

Caffè Norman vicino Piazza Solferino Torino - Contatti





CONTATTI


Location

Il Norman è situato all'angolo di via Pietro Micca e Piazza Solferino,
nel cuore pulsante di una Torino storica e allo stesso tempo moderna.
E, come Torino, anche il Norman si presenta nei locali della storica caffetteria con un abito più attuale.
Sotto l'elegante porticato si trovano le vetrine della caffetteria e pasticceria rinnovata negli interni,
così come la sala del ristorante al piano superiore, raffinata e accogliente.


Norman
Via Pietro Micca, 22 10122 Torino (TO)





Da vedere




La basilica di Superga, nota anche come Real basilica di Superga, sorge sull'omonimo colle, a 672 metri sul livello del mare, a nord-est di Torino.
Ideata e realizzata da Filippo Juvarra nel 1717-1731, è dedicata alla Natività di Maria e accoglie le tombe di Casa Savoia. Fu eretta, secondo la tradizione, per volontà di Vittorio Amedeo II a compimento di un voto dopo la vittoria del 1706 sui francesi.
La chiesa, a pianta circolare, è sovrastata dalla cupola alta 75 metri e affiancata da due campanili alti 60 metri. Un imponente pronao a otto colonne corinzie precede la facciata.
L’altare maggiore, la cui cornice fu disegnata da Filippo Juvarra, è arricchito da un bassorilievo marmoreo di Bernardino Cametti che rievoca la gloriosa battaglia per la liberazione di Torino.
Il panorama è assolutamente mozzafiato sia sull’intera città di Torino, sia sulla catena delle Alpi che circondano la pianura. Uno spettacolo da non perdere per chiunque visiti Torino!


Il Museo delle Antichità Egizie di Torino, è considerato, per il valore dei suoi reperti, il più importante Museo egizio del mondo dopo quello de Il Cairo. Vale dunque la pena visitarlo per ammirare le testimonianze di una delle più grandi civiltà della storia dell’uomo.
Il Museo ha oggi sede nel Palazzo dell’Accademia delle Scienze, l’imponente edificio seicentesco la cui costruzione iniziò nel 1679 ad opera dell’architetto Michelangelo Garove sul progetto originario di Guarino Guarini.
Oggi nel Museo sono esposti circa 6.500 reperti archeologici, ma oltre 26.000 sono depositati nei magazzini. I reperti coprono un periodo che va dal paleolitico fino all’epoca copta, vale a dire l’epoca dei cristiani egiziani nativi.
Del museo fanno parte numerose statue, sarcofaghi e corredi funerari, mummie, papiri, amuleti, gioielli.


Simbolo architettonico della città di Torino, la Mole Antonelliana fu inizialmente concepita come Sinagoga, prima di essere acquistata dal Comune per farne un monumento all’unità nazionale.
Progettata e iniziata dall’architetto Alessandro Antonelli nel 1863, venne conclusa solo nel 1889.
Era, all’epoca, con i suoi 167 metri e mezzo d’altezza, l’edificio in muratura più alto d’Europa. Nel 1961, in occasione delle celebrazioni per il Centenario dell’Unità d’Italia, venne inaugurato l’Ascensore panoramico che, rinnovato nel 1999, ancora oggi permette di salire fino al tempietto, a 85 metri d’altezza e ammirare la straordinaria vista sulla città e sull’arco alpino che la circonda.
E' possibile la salita a piedi lungo le scale dell’intercapedine della cupola fino alla Terrazza panoramica.


Denominata dai cittadini torinesi “salotto della città”, è il cuore pulsante del capoluogo piemontese: Piazza San Carlo racchiude al suo interno alcuni fra i più bei monumenti della città magica.
Dedicata a San Carlo Borromeo, è senz’altro una tra le più belle e importanti piazze della città di Torino, tanto da essere spesso teatro di concerti, manifestazioni, comizi elettorali e di vari eventi sociali e culturali.

×